Allestimento di una mostra di scultura nei sassi di Matera come caso di studio e applicazione sperimentale della tesi di laurea dal titolo : "Il Tufo come materia di allestimento" di Rosangela Locilento con l'obiettivo finale dell'applicazione sperimentale dei suoi contenuti nella progettazione dell'allestimento "reale" di una mostra di opere di Pietro Gurrado (scultore da tempo apprezzato da molti), in una struttura ipogea.

La caratteristica dell'artista è quella di ricreare un mondo antico popolato di storie e di figure arcaiche rappresentate nella "materia tufo". In un processo di semplificazione formale e di sottrazione continua si ricrea un'emozione efficace con il passato, con le radici, con un antico mestiere.

La BCC di Cassano delle Murge e Tolve, sensibile allo sviluppo del nostro territorio,sostiene questa iniziativa inaugurando un nuovo modo di fare e proporre cultura in collaborazione con soggetti privati.

 

Utilizziamo cookie di terze parti per migliorare la vostra esperienza, analizzando la navigazione sul nostro sito. Continuando, si accetta il loro uso.